Monday, 7 March 2016

Equine therapy for women with breast cancer

“Some horses will test you, some will teach you, and some will bring out the best in you”


When most people think of equine therapy, they usually think of hippotherapy but the therapeutic use of the horse is expanding to new and more creative possibilities. Being a woman, I was very impressed by the work of Beatrice Garzotto, an Italian equine therapist that combined her profession as psychologist with her love for horses to encourage women to explore their emotions as well as their authentic experience with cancer. 

Molte persone quando pensano alla terapia equina, pensano all'ippoterapia. In realtà, il rapporto col cavallo offre oggi nuove possibilità terapeutiche ancora più creative. Come donna, sono stata molto colpita dal lavoro di Beatrice Garzotto, una equine therapist italiana che ha unito la sua passione per i cavalli alla sua professione di psicologa per incoraggiare le donne a esplorare le loro emozioni e le loro esperienze più autentiche con il cancro.

video

Interviewed by Tiziana Moriconi for the style magazine D la RepubblicaBeatrice talks about the power of connecting with horses, from the ground, to aid those who live the experience of illness to take up the reins of their life beyond the physical challenges. An emotional connection that invites you to live the “here and now” to disconnect, even just for a while, from the anxieties and fears induced by the disease.

Intervistata da Tiziana Moriconi per la rivista D la Repubblica, Beatrice racconta di come la connessione emozionale con il cavallo, attraverso il lavoro da terra, aiuti chi vive l’esperienza di una malattia a riprendere in mano le redini della propria vita, al di là delle condizioni fisiche. Una connessione che permette di vivere il “qui e ora”, di distaccarsi, anche solo per un pò, dalle ansie e dalle paure indotte dalla malattia. 




I believe this kind of interaction based on mutual respect, trust, and collaboration proofs that there’s something profound that draws together horses and humans. Although riding horses can be exhilarating, get in touch with such incredibly sensitive and intuitive beings is undoubtedly a therapeutic journey all around, a journey of self-awareness, empowerment, and encouragement!

Looking forward to hear your experience horse lovers! Write me in the comment area below. 

And for those of you in Italy next March 21st, Beatrice Garzotto will be at the Cattolica University of Milan for the workshop “La Relazione millenaria Uomo-Cavallo fra passato e futuro” on the relationship between humans and horses. It’s free but you have to register, and you can do it here.

Credo che questo tipo di interazione basata sul rispetto reciproco, fiducia e collaborazione sia la prova che ci sia qualcosa di veramente profondo che leghi i cavalli e le persone. Anche se cavalcare possa essere esilarante, entrare in contatto con creature così sensibili e intuitive è senza dubbio un viaggio terapeutico a tutto tondo, di auto-consapevolezza, responsabilizzazione e coraggio!

Spero di sentire anche la vostra esperienza! Scrivetemi nei commenti qui sotto. 

E per chi si trovasse a Milano il prossimo 21 marzo, Beatrice Garzotto sarà presente al convegno La Relazione millenaria Uomo-Cavallo fra passato e futuro” presso l'Università Cattolica. L'evento è gratuito ma è obbligatorio registrarsi, potete farlo qui.

Have a nice week.
TaC

Video credits: Courtesy of Salute Seno - D la Repubblica, direction of Fabio Lesmo
Photo credits: Il fienile Animato by Beatrice Garzotto and Sara Baroni

2 comments:

  1. Fantastico non essere da soli a fare questo lavoro! Anch'io con HorseinCounselling lavoro con i cavalli per il benessere globale e la consapevolezza!

    ReplyDelete
  2. It is also very useful in curing the neck pain. According to this therapy, there are five lines of the meridians. Burnout Zürich

    ReplyDelete

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...